Cronaca

La giornata contro la violenza sulle donne

novembre 25th, 2015

Oggi è la giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Perché questa data?

Il 25 novembre 1960 le tre sorelle Mirabal venivano brutalmente assassinate mentre si recavano a far visita ai mariti in prigione. Furono bloccate in strada dagli agenti del Servizio d’informazione militare, condotte in un luogo isolato, furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate. Infine buttate in un precipizio a bordo della loro auto per simulare un incidente.

“L’Unica questione che resta da risolvere ora è: le donne sono persone?”
Questa frase è stata pronunciata da Susan Brownell Anthony quando nel 1872 il suo provocatorio voto “illegale” aprì il dibattito sul suffragio universale.
“Le donne, in quanto persone, sono quindi cittadine e nessuno Stato ha diritto di promuovere una legge o imporne una vecchia che i limiti i loro privilegi o immunità”.
E’ passato più di un secolo. Oggi le donne studiano, lavorano e votano esattamente come gli uomini. Tutto questo non basta. Per troppi uomini le donne sono ancora oggetto di sfogo sessuale, carnale, mentale… Per troppi uomini le donne meritano di essere punite, picchiate. Il 25 novembre non è un giorno come un altro, ma la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, stabilita dall’ONU. In questa giornata le autorità sponsorizzano attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica. E’ un successo, non un traguardo. Migliaia di donne ogni giorno sono vittime di rapporti malati. Migliaia di donne vengono massacrate dentro e fuori le loro case perché considerate “proprietà di un uomo”.  Tutto questo deve finire. Per farlo è necessario che tutti siano informati, che le persone vengano coinvolte in iniziative sul territorio per spezzare questo sistema criminale.
Oggi voglio ricordare le tante vittime e mandare un sincero saluto a chi ha trovato il coraggio di denunciare e ricominciare. Voglio ringraziare le forze dell’ordine che intervengono contro le violenze e le tante associazioni che si battono per difendere i diritti delle donne. Ma soprattutto mi rivolgo a voi, che come me, nel vostro piccolo vi rimboccate le maniche per cambiare il mondo: denunciate sempre ogni minima violenza fisica o psicologica ed educate i vostri figli all’amore e al rispetto!

TAGS

COMMENTA

Inserisci il risultato dell\'operazione *

Tweets Recenti
  • Chi sta al governo dovrebbe incentivare il lavoro ai detenuti, facendoli rimanere sempre in carcere: soldi da guada… https://t.co/B4PV1c5BEI

    Tweeted on 12:13 PM Jan 14

  • Perché dobbiamo pagare noi vitto e alloggio a #CesareBattisti in carcere? Perché non lo mettiamo in condizioni di p… https://t.co/P1WfIDxLfI

    Tweeted on 01:29 AM Jan 14

  • assassino senza remore,da sempre prende in giro parenti delle vittime e giustizia italiana,contando su favoreggiame… https://t.co/E6msBkG39u

    Tweeted on 01:15 PM Jan 13

  • Se c’è una fotografia di @QuartoGrado e’ proprio questa!!! Buona domenica !! https://t.co/HqMRWUzZbA

    Tweeted on 07:53 AM Jan 13

Seguimi